Kuniko Watanuki in mostra a San Marino

In mostra alla Galleria San Marino di Palazzo Arzilli fino al 12 ottobre le opere di Kuniko Watanuki: originalità e amore per la terra sammarinese, vista con gli occhi di una pittrice di origine giapponese capace di cogliere dettagli opalescenti dietro la nuda verità.

Kuniko Watanuki è nata a Tokyo, dove ha vissuto gran parte della sua giovinezza e si è laureata in architettura. Approdata a Rimini, dove si è sposata, ha poi soggiornato in Brasile, Stati Uniti e Francia. Attualmente vive a Lugano in Svizzera.

L’esposizione in mostra fino al 12 ottobre a San Marino è curata dall’associazione Il Sagittario delle Idee. Raccoglie gli ultimi lavori realizzati a San Marino, come “Il Titano d’autunno“, “Brume a San Marino” e “Novembre“. Accanto a queste opere, che denotano una vera e propria passione per il territorio di San Marino, sono esposte opere che ritraggono le zone limitrofe: “Borgo di San Leo” e la “Rocca di Verucchio“.

L’arte di Kuniko Watanuki è uno splendido innesto dell’arte Occidentale sul tronco dell’estremo Oriente, come la definisce la giornalista e critica d’arte Sussy Errera. Un innesto particolarmente interessante intessuto di colori tenui e delicati intesi ad esprimere atmosfere e moti segreti dell’anima. Nei suoi viaggi a San Marino e in Europa, la pittrice ha affinato una vera passione per i borghi abbarbicati sulle pendici di colli e monti e, in particolar modo, per i panorami appenninici tosco-emiliani dove le linee si inseguono in un gioco di pericolosi equilibri sospesi su trame di colori fiabeschi.

Nel suo stile pittorico, si condensano felicemente l’impostazione giapponese con le tecniche pittoriche occidentali modulate sui panorami e le situazioni tipicamente italiane e europee.

La mostra di Kuniko Watanuki è visitabile alla Galleria San Marino di Palazzo Arzilli fino al 12 ottobre nei seguenti orari: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Per informazioni, contattare Galleria san Marino: tel. +378 0549 991237


INSERISCI UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>