An error has occurred

Turismo San Marino: Befana deludente | San Marino Site Turismo

Turismo San Marino: Befana deludente

Finite le festività natalizie, affiorano i primi bilanci sul turismo sammarinese. Scarso l’afflusso di visitatori sul Titano, nonostante l’organizzazione dei numerosi eventi del “Natale delle Meraviglie”, che proponeva mercatini natalizi, piste di pattinaggio su ghiaccio, concerti, spettacoli, cenone di San Silvestro, etc…

Ultimo degli eventi in programma per il Natale delle Meraviglie, la “Befana scende dal cielo“, che si è svolto ieri mattina presso l’aeroclub di Torraccia. Ed era proprio per l’ultimo week end che gli operatori turistici sammarinesi attendevano le maggiori soddisfazioni. Aspettative che sono rimaste deluse dalla scarsa affluenza turistica sul monte Titano. Come ha dichiarato il presidente dell’USOT (Unione Sammarinese Operatori Turistici) Paolo Rossi, gli alberghi sammarinesi fuori dal centro si sono riempiti al 50%, in quest’ultimo week end che lo stesso Rossi definisce “tragico”. Leggermente meglio è andata per gli hotel del centro che hanno raggiunto quota 60%.

Complice il cattivo tempo e le nevicate abbondanti nelle località sciistiche che secondo Rossi avrebbero dirottato parecchi turisti sulle piste da sci piuttosto che ai mercatini natalizi sammarinesi, neanche il Capodanno ha brillato per numero di presenze. Anche per la notte di San Silvestro, la situazione è marcatamente diversa se parliamo di hotel del centro e fuori centro. I primi, infatti, hanno registrato il tutto esaurito, grazie anche ai pacchetti turistici organizzati dal Consorzio San Marino 2000 che prevedevano due notti in hotel con cenone di San Silvestro incluso. Gli alberghi fuori dal centro, invece, hanno a malapena sfiorato il 70%.

Alla delusione di operatori e albergatori, USOT, Unione Commercianti e Consorzio San Marino 2000 reagiscono prontamente prospettando la necessità di procedere prima possibile alla definizione di un rilancio del turismo sammarinese, da sottoporre quanto prima ai Capitani Reggenti della Repubblica di San Marino. Rilancio che, secondo Rossi, “dovrà essere di largo respiro, almeno a valenza biennale o quinquennale” e che, secondo Fabio Berardi Segretario di Stato al Turismo, dovrà includere progetti legati al turismo anche se non direttamente implicati come, ad esempio, viabilità ed infrastrutture.


INSERISCI UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>