Una fondazione per l’arte rilancerà San Marino

Dopo i dati provvisori pubblicati dall’Osservatorio Turistico sammarinese, è ora di mettere a fuoco interventi concreti per promuovere il turismo e qualificare l’offerta sammarinese. La proposta del Segretario al Turismo Fabio Berardi.

Il Segretario di Stato al Turismo ha un’idea per riqualificare l’offerta turistica sammarinese: istituire una fondazione permanente cui facciano capo sia il settore privato sia quello pubblico. Al nuovo ente autonomo sarà affidato il compito di organizzare e gestire eventi di carattere artistico di rilievo, in grado di attirare molti visitatori.

“Occorre creare un punto di riferimento strutturato per sviluppare eventi legati all’arte e dare a San Marino una fisionomia di rilievo in questo campo”, ha dichiarato il Segretario Berardi, che sembra non avere dubbi su come restituire lucentezza all’immagine di San Marino e risollevare i flussi turistici.

L’idea è quella di ricreare il trend che si è già verificato nelle altre realtà: “Lo abbiamo visto nel casi della recente mostra di Andy Warhol a San Marino, ma lo notiamo anche in altre realtà, come nella vicina Rimini, dove l’appuntamento con la grande arte sta delineando un nuovo profilo della città, non più solo votata alla balneazione”.

La fondazione dell’arte sarà “un punto di riferimento strutturato per sviluppare eventi legati all’arte e dare a San Marino una fisionomia di rilievo in questo campo”, grazie alla sinergia tra alcune Segreterie di Stato, Istituti culturali pubblici come i Musei di Stato e l’Università, le Fondazioni degli Istituti di credito, le associazioni delle categorie economiche e le associazioni di artisti.

Realizzare questo progetto significherà dare continuità ai progetti intrapresi indipendentemente dal succedersi dei governi e dei Segretari di Stato.
Inoltre, i risultati raggiunti potranno essere capitalizzati.

Tutto ciò con un unico obiettivo: “Incentivare la riqualificazione del comparto commerciale e di quello dell’ospitalità” .

“Credo” conclude il Segretario “che nell’alveo di una Fondazione potrebbero svilupparsi al meglio le potenzialità esistenti nel territorio, attraverso un cambiamento di prospettiva di tutti i soggetti coinvolti.”


INSERISCI UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>